Sede di Bibbiano

 “…nella vita non si finisce mai di imparare.., o meglio, non si dovrebbe mai finire di farlo…”

E’ questo l’obiettivo di CIOFS FP: valorizzare e arricchire le competenze delle risorse umane lungo l’intero arco della vita. CIOFS-FP è un’Associazione senza scopo di lucro che opera a Bibbiano (RE) dal 1911. Nata come scuola di lavoro per “Giovinette”, ha sviluppato negli anni le sue attività unendo le esigenze dei giovani alle richieste del mondo produttivo. Sempre attento ai mutamenti economici e sociali, CIOFS – FP offre al territorio attività mirate alla qualificazione e riqualificazione di disoccupati ed occupati valorizzando l’Individuo nel processo di diffusione della conoscenza.

L’individuo al centro … nel processo di sviluppo della società della conoscenza… la conoscenza non è una bella carta da pacchi con cui avvolgere la solita economia. Il fatto che il lavoro e il capitale si trasformino in conoscenza e che poi sia la conoscenza a produrre valore cambia tutto (David, Foray 2003, Foray 2002). ….

Per prima cosa, la conoscenza è una risorsa che, al contrario dei classici «beni» e «fattori produttivi» non si consuma con l’uso. Anzi l’uso la rinnova e l’approfondisce. Ma questo significa che i diversi usi e i diversi utilizzatori non sono rivali tra loro: possono, al contrario condividere l’uno le conoscenze degli altri (sempre che vogliano ovviamente)…”

 

Per conoscere e approfondire  la storia e la mission di Ciofs:

SCARICA LA BROCHURE INFORMATIVA IN ALLEGATO OPPURE www.ciofs-fp.org

Dove siamo

CIOFS / FP Bibbiano
Via G. B. Venturi, 142 42021 Bibbiano (RE)
Tel. 052.2240711
info@ciofsre.org

CIOFS / FP BIBBIANO

Via G. B. Venturi, 142 42021 Bibbiano (RE)
Tel. 052.2240711
ldelmonte@ciofsre.org

Corsi in questa sede

CORSO BASE PER COADIUTORE DEL CANE

72 Ore
dal 29/09/2018

SABATO 29 Settembre 8 ORE TEORIA Il cane, aspetti di etologia e zooantropologia Comunicazione intra e interspecifica: il linguaggio canino I segnali calmanti Le razze canine e le caratteristiche attitudinali... Leggi altro

CORSO BASE PER MEDICI VETERINARI

40 Ore
dal 29/09/2018

–              Ruolo del medico veterinario nei progetti di IAA –              Conoscenza degli ambiti di lavoro degli IAA –              Esigenze e caratteristiche etologiche delle specie animali impiegate negli IAA –              Il... Leggi altro

OPERATORE AMMINISTRATIVO – SEGRETARIALE – IEFP 2018-2020

2000 Ore
dal 17/09/2018

gestione dei flussi informativi e comunicativi con strumenti tradizionali e elettronici sistematizzazione informazioni e testi scritti cartacei e informatici trattamento documenti amministrativo-contabili cartacei e informatici rganizzazione riunioni ed eventi di... Leggi altro

PERCORSI DI FORMAZIONE SUL BENESSERE ANIMALE

18 Ore
dal 10/09/2018

PERCORSO A – ORE 18 Normativa nazionale e regionale, I concetti generali del benessere animale, Corretta detenzione degli animali d’affezione in applicazione alla normativa regionale, Caratteristiche etologiche degli animali d’affezione,... Leggi altro

Informatica: basi operative

32 Ore
dal 11/06/2018

Word per realizzare semplici documenti, Funzioni di formattazione, Bordi e sfondi Taglia copia incolla, Cerca e sostituisci, Tabelle; creazione e formattazione Inserimento immagini, Stampa e funzioni di stampa, Excel le... Leggi altro

LINGUA STRANIERA PER INTERAGIRE (Inglese)

32 Ore
dal 11/06/2018

LETTURA: Comprensione generale di un testo scritto, leggere testi fattuali semplici e lineari su argomenti che si riferiscono al proprio campo d’interesse con un  sufficiente livello di comprensione.  Strategie di... Leggi altro

INFORMATICA : PRIMI PASSI

16 Ore
dal 11/06/2018

Il pc e l’organizzazione delle informazioni, Sistema Operativo Windows, file e cartelle, elementi minimi di Word ed Excel e di Gdrive, salvare, archiviare, modificare, creare, riordinare e sistematizzare le cartelle... Leggi altro

Le ultime news

ACCOLTI PER IMPARARE AD ACCOGLIERE

Tre giorni immersi nella meravigliosa cornice dell'Isola d' Elba, tra mare cristallino e colline minerarie dai mille colori, ospiti coccolati dell'ostello "L'Elba del vicino", gli operatori del CIOFS si preparano al nuovo anno scolastico. Più di quaranta persone, con...

EPDEM LAB

Giovedì 8 giugno 2017 una delegazione del Ciofs Emilia Romagna, accompagnata da Milena Garavini per la Regione Emilia Romagna e da Luca Stefanini per Anpal Servizi, ha partecipato ai lavori dello European Lab, Giovedì 8 giugno una delegazione del Ciofs Emilia Romagna,...

SEMPRE IN MOVIMENTO

E' APERTO IL BANDO DI SELEZIONE PER IL SERVIZIO CIVILE 2017-2018 L'obiettivo generale è quello di costruire azioni che possano prevenire l’aumento del numero di NEET e restituire ai giovani già in condizione di NEET, l’accesso ai diritti sociali quali l’istruzione, la...

UNA STAGIONE D’ARTISTA

Fino all’8 aprile 2017 è attivo il bando per residenze d’artista a Rio Marina, Isola D’Elba Fino all’8 aprile 2017 è attivo il bando per residenze d’artista a Rio Marina, Isola D’Elba 14 artisti, compagnie, gruppi saranno ospiti per una settimana durante l’estate per...

QUANDO IL LAVORO DI SQUADRA LA FA DA PADRONE

Una giornata all'insegna del lavoro di squadra, della sperimentazione e della voglia di mettersi in gioco. Ancora una volta la collaborazione tra i due centri di formazione CIOFS/FP ed IIPLE si è dimostrata vincente. Una giornata all'insegna del lavoro di squadra,...

SPORTELLO SERVIZI PER IL LAVORO

Lo “sportello servizi per il lavoro” intende offrire azioni a supporto dell’inserimento lavorativo e dell’inclusione delle persone fragili e vulnerabili. Come definito dalla legge regionale 14 del 2015 che disciplina l’inserimento lavorativo e l’inclusione sociale delle persone in condizione di fragilità e vulnerabilità, lo sportello nasce con l’obiettivo di lavorare in rete con l’equipe multiprofessionale territoriale costituita da operatori dei servizi per il lavoro, del sociale e della sanità per poter definire un programma personalizzato di azioni utili all’inserimento lavorativo e all’inclusione sociale.

Sede Ciofs di Bibbiano (Re)

Distretto Montecchio Emilia

Indirizzo: Via Venturi 142, 42012 Bibbiano (Re)
Referente: Elena Casini
Contatti: 0522240711
Orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00

GARANZIA GIOVANI

Che cos’è Garanzia Giovani
Garanzia Giovani è il programma dell’Unione europea che intende assicurare ai ragazzi e alle ragazze tra i 15 e i 29 anni, che non studiano e non lavorano e non sono inseriti in percorsi di tirocinio e/o di formazione, opportunità per acquisire nuove competenze e per entrare nel mercato del lavoro.

Le opportunità in Emilia-Romagna
Colloqui di orientamento (15 -29 anni) – Reinserimento in un percorso formativo (15-18 anni) – Tirocini (18-24 anni) – Mobilità professionale in Italia e in Europa (18-24 anni) – Sostegno all’inserimento lavorativo in particolare attraverso un contratto di apprendistato (15-29 anni) – Accompagnamento all’avvio di un attività autonoma e imprenditoriale (18-29 anni) – Servizio civile (18-29 anni) – Bonus occupazionali.

Come i giovani possono iscriversi
Per accedere alle opportunità i giovani devono iscriversi attraverso il sito della Regione Emilia-Romagna Lavoro per Te (http://formazionelavoro.regione.emilia-romagna.it/lavoro-per-te) o il portale nazionale (http://www.garanziagiovani.gov.it.)
Effettuata l’adesione, entro 60 giorni devono prendere un appuntamento con il Centro per l’impiego del proprio Comune di domicilio per sostenere un colloquio, costruire un percorso personalizzato e firmare un patto di servizio. Entro 4 mesi dalla firma del patto il percorso scelto sarà attivato.

Quali opportunità offre CIOFS-FP nell’ambito di Garanzia Giovani
LA PROMOZIONE DI TIROCINI FORMATIVI E LA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE APPRESE MEDIANTE LA FORMAZIONE IN IMPRESA.

IL TIROCINIO È un’opportunità per imparare un lavoro e un’esperienza formativa on the job direttamente in azienda.

Il tirocinio ha l’obiettivo di agevolare le scelte professionali e di aumentare la possibilità di inserimento e reinserimento in azienda. Essendo un percorso formativo, il tirocinante è seguito e supportato da un tutor aziendale, una persona esperta incaricata di affiancarlo e facilitare l’apprendimento delle conoscenze specifiche di una determinata professione.
In uscita dai percorsi di tirocinio formativo, il giovane può accedere alla formalizzazione e certificazione delle competenze acquisite durante l’esperienza realizzata.

Tale procedura, ad accesso volontario, permette di progettare il tirocinio formativo secondo le reali capacità e competenze da acquisire nel corso dell’esperienza formativa in azienda. Permette inoltre al tirocinante di avere certificata e formalizzata l’esperienza realizzata rendendo visibili le competenze raggiunte utili per una futura crescita professionale

SE HAI TRA I 18 E I 24 ANNI NON FARTI SCAPPARE QUESTA OPPORTUNITA’ CONTATTACI AL NUMERO 0522 2407110522 240711 PER CHIEDERE MAGGIORI INFORMAZIONI

ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE GRATUITA PER GIOVANI DAI 15 AI 18 ANNI

CIOFS-FP/ER svolge percorsi di istruzione e formazione professionale per giovani dai 15 ai 18 anni come ente accreditato dalla Regione Emilia Romagna all’interno del sistema regionale di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP).

I PERCORSI SONO COMPLETAMENTE GRATUITI.

Sono previsti due percorsi formativi per il rilascio delle seguenti QUALIFICHE TRIENNALI.

1) OPERATORE PUNTO VENDITA 

2) OPERATORE AMMINISTRATIVO SEGRETARIALE

Ai percorsi possono accedere gratuitamente tutti i giovani che hanno frequentato almeno 1 anno di istruzione superiore.

Infatti per conseguire una qualifica triennale nell’ambito del sistema di IeFP occorre iscriversi ad un Istituto Professionale e frequentarne un primo anno, progettato congiuntamente da scuola e formazione professionale, al termine del quale scegliere se proseguire il percorso presso l’Istituto Professionale stesso o presso un Ente di formazione professionale.

I percorsi attivati all’interno dell’ente di formazione prevedono 2000 ore suddivise in due cicli annuali da settembre 2017 a giugno 2019
E’ prevista una frequenza giornaliera dal lunedì al mercoledì dalle 8:00 alle 14:00 e dal giovedì al venerdì dalle 8:00 alle 13:00.

Per maggiori informazioni relative al sistema IeFp alleghiamo opuscolo informativo.

All’interno delle sezioni “ATTIVITA” e “CORSI IN PARTENZA” é possibile visionare i volantini informativi con i contenuti dettagliati e le modalità di iscrizione ai singoli percorsi.

PER LE PRE- ISCRIZIONI E’ POSSIBILE INVIARE LA SCHEDA IN ALLEGATO “ISCRIZIONE IeFP”

UNA VOLTA COMPILATA POTRA’ ESSERE INVIATA MEZZO MAIL ALL’INDIRIZZO ldelmonte@ciofsre.org oppure mezzo fax al numero 0522 240701. 

Diversamente potete chiamare il numero 0522 240711 e lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati dal coordinatore responsabile Dr.ssa LUCIANA DELMONTE.

SICUREZZA

CIOFS – FP sede di Bibbiano organizza e gestisce corsi in ambito sicurezza in ottemperanza agli obblighi di legge previsti dal D. lgs 81/08.

D. lgs. 81/2008

La formazione nel D. lgs. 81/08 riveste un ruolo centrale perché considerato strumento fondamentale della prevenzione dei rischi e della tutela della salute dei lavoratori.

Il datore di lavoro deve assicurarsi che ciascun lavoratore riceva una informazione, formazione e addestramento sufficienti ed adeguati in materia di salute e sicurezza, anche rispetto alle conoscenze linguistiche con particolare riferimento a:

  1. concetti di rischio, danno, prevenzione, protezione, organizzazione della prevenzione aziendale, diritti e doveri dei vari soggetti aziendali, organi di vigilanza, controllo, assistenza;
  2. rischi riferiti alle mansioni e ai possibili danni e alle conseguenti misure e procedure di prevenzione e protezione caratteristici del settore o comparto di appartenenza dell’azienda.(comma 1 art. 37 D.Lgs.81/08)

La formazione deve avvenire in occasione:

  1. alla costituzione del rapporto di lavoro o all’inizio dell’utilizzazione qualora si tratti di somministrazione di lavoro;
  2. trasferimento o cambiamento di mansioni;
  3.  alla introduzione di nuove attrezzature di lavoro o di nuove tecnologie, di nuove sostanze e preparati pericolosi.
    (comma 4 art. 37 D.Lgs.81/08)

FORMAZIONE LAVORATORI GENERALE E SPECIFICA

  • Rischio Basso: 4 ore di formazione generale + 4 ore di formazione specifica
  • Rischio Medio: 4 ore di formazione generale + 8 ore di formazione specifica
  • Rischio Alto: 4 ore di formazione generale + 12 ore di formazione specifica

 

  • ATTREZZATURE DI LAVORO
    Dall’Accordo Stato Regioni nuove disposizioni dal 12 Marzo 2013 anche relativamente alla formazione richiesta per l’abilitazione degli operatori all’uso delle attrezzature di cui all’Art. 73 comma 5 D.lgs 81/08 nello secifico:
  • Corso Carrelli Elevatori
    (mod. teorico 8 ore + mod. pratico 4 ore) Tot. 12 ore
PROGETTO DI AZIENDA FORMATIVA CASA MAIN E PROPOSTA CORSI

Nella sede Ciofs-FP dii Bibbiano ha dato inizio ad una sperimentazione metodologica, attivando il progetto “Azienda Formativa – Casa Maìn”.

Cos’è un’azienda formativa?

E’ un’impresa che utilizza il lavoro reale come mezzo di formazione professionale e di orientamento.

Nel caso di Casa Maìn si tratta di un’impresa sartoriale che attraverso il lavoro ordinario permette agli allievi presenti in laboratorio di apprendere le diverse tecniche sartoriali.

Come funziona?

Casa Maìn offre tutti i servizi sartoriali: realizziamo capi su misura, effettuiamo riparazioni, stiriamo, offriamo un servizio di cartamodelli su misura. Tutte le richieste dei nostri clienti sono utilizzati come materiale di apprendimento per i nostri allievi. Il capo viene restituito riparato/stirato o realizzato da cima a fondo, esattamente come un normale laboratorio sartoriale, avendo permesso ai nostri allievi di formarsi.

Diventa cliente

Casa Maìn è specializzata in abiti su misura da donna, riparazioni (uomo-donna), è dotata di un impianto stiro professionale su cui gli allievi apprendono le tecniche di stiro (possiamo stirare il vostro bucato) e confeziona per conto di scuole materne set per la nanna. Realizziamo costumi da danza da 0, curando l’idea, il progetto e l’esecuzione, inoltre disegniamo e realizziamo abiti medievali, costumi di scena e da carnevale. Tra i nostri clienti ci sono anche istituti religiosi per cui realizziamo gli abiti femminili.

Inoltre presso casa Main é attivo il servizio di STIRO

Cosa vorresti farci stirare?

Riempi con tutto il tuo bucato (camicie incluse*) una borsa della spesa riutilizzabile (di quelle in vendita presso qualsiasi supermercato, assicurati solo che abbia un fondo abbastanza largo da contenere una maglietta piegata) Il costo del servizio è di 15 € molto vantaggioso!!

Hai solo qualche capo e non riesci a riempire una borsa? – camicia basic*: 1,80 € – capi basic: 1 € – capi particolari: a partire da 3 € – capi di arredo: a partire da 5 € N.B.: le camicie dove espressamente richiesto saranno riconsegnate appese (la gruccia se non consegnata dal cliente comporta una spesa di 10 cent).

Vuoi diventare allievo di azienda formativa?

L’allievo che ha il desiderio di apprendere le diverse tecniche sartoriali in un ambiente formativo e contemporaneamente il più simile possibile ad una realtà produttiva, può trovare in Casa Maìn il luogo giusto. I percorsi sono individuali e concordati con l’allievo, a seconda degli obiettivi prefissati. La durata è variabile e dipende dalle caratteristiche del percorso e della disponibilità del laboratorio.

Ogni allievo è costantemente seguito da un docente esperto e lavora su commesse di clienti reali, che sono i nostri “benefattori”.

Il costo del percorso è variabile a seconda delle capacità dell’allievo, per i più esperti, infatti, la quota di formazione che il cliente dona alla sartoria è infatti sufficiente a coprire il costo della docenza e del percorso. Per chi è alle prime armi chiediamo invece una quota di iscrizione variabile a seconda delle lacune da colmare per essere inseriti in una realtà formativa/produttiva.

Sia che tu voglia diventare cliente o allievo di Casa Maìn ecco i recapiti e gli orari di apertura:

AZIENDA FORMATIVA – CASA MAìN

VIA XXV MAGGIO 99 A BARCO DI BIBBIANO

Apertura: da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 13.00 

Telefono 388 9986725 – Ciofs Bibbiano 0522 240711
www.ciofsre.org
Facebook: /casamain

EMAIL: info@ciofsre.org

 

ALTRE POSSIBILITA’ FORMATIVE NEL’AZIENDA FORMATIVA CASA MAìN

Presso il laboratorio sono attivati ciclicamente diversi tipi di corsi.

Corsi hobbistici

I corsi hobbistici sono dedicati a chi vuole apprendere le tecniche sartoriali in un ambiente rilassato. E’ possibile concordare percorsi hobbistici anche differenti da quelli in calendario per un minimo di 3 persone.

Corsi di orientamento

Questi particolari corsi hanno l’obiettivo di orientare gli allievi nelle scelte professionali nel mondo del cucito. Il corso è suddiviso in moduli concordati con gli allievi sulla base delle aree di interesse. Durante il corso è sempre previsto un modulo di accompagnamento e orientamento specifico.

Corsi standard

Questi sono i corsi “storici” di Ciofs/Fp dedicati a Gruppi, Enti, Comuni, cioè coloro che necessitino di un corso con un target utenza preciso, rendicontabile e costruito con i servizi degli enti (es. Servizi Sociali). Per maggiori informazioni contattare la sede di Ciofs/Fp di Bibbiano al numero 0522 240711.

Stage

Frequenti un corso di sartoria presso un ente e vorresti svolgere lo stage previsto dal corso presso Casa Maìn? E’ possibile! Per valutare le possibilità concrete compila il form qui sotto, sarai ricontattato per un colloquio. Per la convenzione (i documenti amministrativi) fai contattare dal tuo ente di provenienza la sede di Ciofs/Fp di Bibbiano al numero 0522 240711.

 

TUTTI I CORSI SI TERRANNO PRESSO IL LABORATORIO DIDATTICO – SARTORIALE “CASA MAIN” VIA XXV MAGGIO 99 A BARCO DI BIBBIANO INFO E ISCRIZIONI: 0522 240711

TIROCINI FORMATIVI

Il tirocinio è uno degli strumenti che la Regione ha individuato per supportare l’inserimento lavorativo delle persone, in particolare dei giovani, e per sostenere le loro scelte professionali. Non si tratta di un rapporto di lavoro ma di una modalità formativa che fa acquisire competenze attraverso la conoscenza diretta del mondo del lavoro.

La Regione Emilia-Romagna ha approvato, il 19 luglio 2013, la legge regionale n. 7 che modifica la propria legge n. 17 del 2005 nella parte riguardante i tirocini.

La legge 7, entrata in vigore il 16 settembre 2013, nel confermare l’impianto strategico della legge 17, attua le “Linee guida in materia di tirocini” adottate da Governo, Regioni e Province autonome con l’accordo del 24 gennaio 2013, come previsto dalla legge 92 del 2012 “Disposizioni in materia di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita”.

Con l’entrata in vigore della nuova legge n.7 (il 16 settembre 2013), in Emilia-Romagna sono previste quattro tipologie di tirocinio:

  1. formativo e di orientamento (tipologia A);
  2. di inserimento/reinserimento al lavoro (tipologia B);
  3. di orientamento e formazione o di inserimento/reinserimento per persone con disabilità e in condizione di svantaggio (tipologia C);
  4. di orientamento, formazione e inserimento/reinserimento finalizzati all’inclusione sociale, all’autonomia delle persone e alla riabilitazione (tipologia D).

Per eventuali specifiche in merito alle tipologie è possibile consultare la pagina web all’indirizzo

http://formazionelavoro.regione.emilia-romagna.it/tirocini/approfondimenti/tipologie tirocinio

In tutte e quattro le tipologie, si ha diritto a sospendere il tirocinio per maternità, malattia o infortunio.

Obblighi per i Soggetti Ospitanti

Tutti i datori di lavoro, sia privati che pubblici, che possiedono i requisiti previsti dalla normativa nazionale e regionale possono ospitare tirocinanti.

 Per poter attivare un tirocinio un datore di lavoro non deve:

  • aver effettuato licenziamenti, salvo quelli per giusta causa e per giustificato motivo soggettivo, nei dodici mesi precedenti l’attivazione del tirocinio;
  • fruire della cassa integrazione guadagni, anche in deroga, per attività equivalenti a quelle del tirocinio, nella medesima unità produttiva.

Il soggetto che ospita un tirocinante non può:

  • utilizzarlo per attività che non siano coerenti con gli obiettivi formativi del tirocinio stesso;
  • realizzare più di un tirocinio con il medesimo tirocinante (ma può prolungarlo fino alla durata massima prevista dalla legge).

 Inoltre deve:

  • essere in regola con la legge n. 68 del 1999 (Norme per il diritto  al lavoro dei disabili);
  • garantire il rispetto della normativa sulla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro.

 Il numero di tirocinanti che un datore di lavoro può ospitare contemporaneamente, dipende dal numero dei suoi dipendenti a tempo indeterminato:

  1. se ha fino a5 dipendenti a tempo indeterminato, può ospitare solo1 tirocinante alla volta;
  2. se ha tra 6 e 20 dipendenti, può ospitare non più di2 tirocinanti contemporaneamente;
  3. se ha 21 o più dipendenti, può ospitare un numero di tirocinanti equivalente al massimo al 10% dei dipendenti (per esempio, se ha 30 dipendenti a tempo indeterminato, potrà avere al massimo 3 tirocinanti contemporaneamente).

Deroghe

I vincoli nel conteggio dei tirocinanti non valgono in caso di tirocini di tipologia C (promossi in favore di soggetti disabili e svantaggiati, richiedenti asilo e rifugiati), e di tipologia D (promossi in favore di persone prese in carico dai servizi sociali o sanitari).

Attivazione di un tirocinio

Per attivare un tirocinio, il Soggetto Ospitante deve:

  • individuare un responsabile che segua il tirocinante durante il percorso;
  • sottoscrivere, con un Soggetto Promotore, la convenzione e il progetto formativo per il tirocinante tramite la piattaforma online sul portale “LAVORO PER TE” (N.B. a tale fine, l’azienda ospitante si deve preventivamente iscrivere al portale stesso e richiedere l’abilitazione al SARE come datore di lavoro). L’azienda ospitante può anche delegare un altro soggetto (per esempio un consulente del lavoro o la propria associazione di categoria) a sottoscrivere per proprio conto la documentazione sulla piattaforma online;
  • inviare, entro il giorno precedente l’avvio del tirocinio, la comunicazione obbligatoria alla Regione tramite il SARE;
  • corrispondere al tirocinante un’indennità di almeno 450 euro mensili. L’indennità non va corrisposta se il tirocinante percepisce già qualche forma di sostegno al reddito (in tal caso è previsto un rimborso spese).  Per quanto riguarda l’importo e l’erogazione dell’indennità dei tirocini di tipologia C e D sono previste alcune deroghe.

 Ruolo del CIOFS/procedura di attivazione:

  • l’azienda ospitante contatta il CIOFS (Tel. 0522 240711 – email: coordinatore1@ciofsre.org)e richiede l’avvio del tirocinio.  Il CIOFS gli fornirà le schede da compilare con i dati del Soggetto Ospitante e del Tirocinante;
  • il CIOFS, in qualità di Soggetto Promotore, si occuperà di redigere la convenzione ed il progetto formativo del tirocinio sul portale LAVORO PER TE. Quando i documenti saranno pronti, il CIOFS informerà sia l’azienda ospitante che il tirocinante affinchè appongano le loro firme accedendo in modo diretto alla piattaforma regionale, fornendo adeguato supporto;
  • il CIOFS si occuperà anche della formalizzazione e certificazione delle competenze in esito al tirocinio;

NOTA: il tirocinio può essere interrotto in qualsiasi momento da entrambe le parti in causa, azienda ospitante e/o tirocinante.  In questo caso, l’azienda ospitante dovrà effettuare – tramite SARE – una comunicazione di cessazione del tirocinio.

SONO A TOTALE CARICO DELL’AZIENDA OSPITANTE:

  • la comunicazione obbligatoria di avvio tirocinio, da effettuare tramite il SARE, di cui invierà copia al Soggetto Promotore (CIOFS);
  • costi relativi all’assicurazione per responsabilità civile verso terzi;
  • costi relativi alle spese di assicurazione INAIL (infortuni sul lavoro);
  • costi per eventuale visita del medico competente aziendale, ove prevista dagli adempimenti aziendali in tema di sicurezza sul lavoro;
  • formazione obbligatoria in materia di sicurezza;
  • pagamento dell’indennità mensile al tirocinante;
  • comunicazione obbligatoria – tramite SARE – per eventuale proroga del tirocinio, di cui dovrà essere inviata copia al Soggetto Promotore (CIOFS) per consentire l’espletamento del servizio di formalizzazione e certificazione delle competenze.

 Costi di servizio del CIOFS

Il costo del CIOFS per l’attivazione di un tirocinio di tipologia A, B, C  è di 350 € + IVA, indipendentemente dalla durata dello stesso; per i tirocini di tipologia D invece l’importo richiesto è di 500 € + IVA, dovendo affiancare al tirocinante un tutor dell’ente promotore (CIOFS).

Pagamento

Il pagamento della quota di servizio deve essere effettuato al CIOFS prima dell’avvio del tirocinio, tramite bonifico bancario.

L’attivazione del tirocinio avverrà solo dopo il ricevimento del pagamento da parte dell’azienda ospitante

BONIFICO INTESTATO A:

CIOFS – FORMAZIONE PROFESSIONALE

IBAN IT 37 G 02008 66160 000100234684  BANCA UNICREDIT

CAUSALE: attivazione tirocinio in favore di……………(inserire nome e cognome tirocinante)